18/10/2018
L’intolleranza al lattosio è solo un ricordo

Informazioni sul latte

 

Il latte dell’Alto Adige alla riscossa

L’intolleranza al lattosio è un problema oramai abbastanza diffuso: si calcola che circa il 10% della popolazione italiana adulta sia intollerante a latte e latticini. Ma a cosa è dovuto questo disturbo? Le persone che ne soffrono mancano di un enzima, la lattasi, in grado di scindere il lattosio, cioè lo zucchero contenuto nel latte, nelle sue componenti galattosio e glucosio. Il lattosio non viene quindi digerito e rimane nel lume intestinale causando dolori addominali e digestione lenta. Per ovviare a questo che è un problema di molti, le latterie Alto Adige hanno investito parecchio nello sviluppo di prodotti senza lattosio ma ricchi di gusto. Il segreto? Semplice ma efficace: in fase di produzione viene aggiunto l’enzima lattasi, che divide il lattosio in glucosio e galattosio, rendendo così possibile a tutti la consumazione di latte e suoi derivati.

L’intolleranza al lattosio è solo un ricordo

Famosa per i suoi prodotti senza lattosio è la Latteria Merano, ma anche le altre latterie dell’Alto Adige si stanno adattando alle nuove esigenze del mercato e stanno sviluppando nuove idee.

Per concludere, una nota dolce: forse non tutti sanno che il latte senza lattosio è un po’ più dolce del latte non trattato. Il motivo è che il lattosio è meno dolce rispetto alle sue componenti singole, glucosio e galattosio.

 

Un buon bicchiere di latte a colazione, uno yogurt come snack a metà mattina o merenda pomeridiana: da oggi il latte è per tutti!

 

 

   


OK